Gruppi di Lavoro

RicercAIGA – L’efficacia dell’intervento psicoterapeutico GA

Il gruppo di lavoro “RicercAiga” nasce con l’obiettivo di effettuare un’indagine mirata alla valutazione degli esiti nella psicoterapia Gestalt Analitica, al fine di accrescere il grado di conoscenza su come fornire prestazioni sempre più appropriate in termini di efficacia e di efficienza  e al contempo diffondere la cultura Gestalt Analitica.

Coordinatore gruppo di ricerca: Elisabetta Bernardi

Leggi tutto – Efficacia GA

Di seguito tutto il materiale necessario per la somministrazione della Ricerca:

Per la prima somministrazione: scheda paziente e questionario

Dopo 4 sedute: scheda di autosomministrazione del terapeuta

Dopo 3 mesi (12 incontri): questionario per il paziente

Dopo 6 mesi (24 incontri): questionario per il paziente

scheda di autosomministrazione del terapeuta

Dopo 1 anno (48 incontri): questionario per il paziente

scheda di autosomministrazione del terapeuta

Nota: su ogni scheda o questionario devono essere scritti a mano la data (gg/mm/aaaa), le iniziali del paziente (ad esempio X.Y.) e nome e cognome del terapeuta.

 

GRGA – Gruppo di ricerca in Gestalt Analitica

Il Gruppo di Ricerca sulla Gestalt Analitica (GRGA) si è costituito circa due anni fa ed è nato dal bisogno di condividere tra colleghi la necessità di approfondire la riflessione sulla teoria di riferimento. Il GRGA ha quindi come scopo lo studio negli ambiti dei nostri due modelli: la Psicoterapia della Gestalt e la Psicologia Analitica, alla ricerca di una convivenza più articolata tra i due modelli. Questo lavoro sulla teoria diventa anche la base per riflettere su quello che facciamo nella stanza di terapia, al fine di un confronto tra noi più produttivo, di una maggiore capacità di valutazione del processo terapeutico e di una possibilità di trasmissione all’esterno. Il GRGA è composto da: Paola Scarpello, Valeria Basile, Vittoria La Costa e Francesca Salvatori. Il GRGA partecipa, insieme a Stefano Carta, alla preparazione dei seminari annuali sulla Gestalt Analitica. (Preparando i seminari è emersa, come necessità di tutto il gruppo, quella che la Gestalt Analitica non venga demandata solo a Stefano Carta, ma che ogni docente, a rotazione, possa contribuire portando la sua esperienza e mostrando il suo modo di lavorare, ogni volta confrontandosi col gruppo su tematiche diverse.)

Coordinatore del Gruppo: Paola Scarpello

 

Psico- Somatica in Gestalt Analitica

Il gruppo di ricerca Psico-Somatica in Gestalt Analitica, nasce con l’obiettivo di porre l’attenzione su quello spazio, il trattino della parola psico-somatica, che sta lì come se, allo stesso tempo, separasse ed unisse Psiche e Soma.

Si vuole dedicare a mettere in luce quanto nella relazione  tra psiche e soma, come tra terapeuta e paziente, il sintomo psicosomatico diventi l’occasione per “urtare” (syn-piptein) il corpo, ed anche “ac-cadere” tra il corpo del terapeuta e del paziente, affinché il corpo possa ascoltare, contenere e manifestare ciò che altrimenti non è rappresentabile come contenuto psichico.

Il Corpo allora, come lo spazio tra terapeuta e paziente, diventa un’ àncora dove poter “stare” in senso gestaltico -analitico affinché sia possibile trovare luoghi, limiti, confini nella cui esperienza di contatto poter fare emergere intenzionalità, consapevolezza, immagini che emergono dallo sfondo/psiche e vanno in figura/corpo.

Lo stare in contatto con “il sintomo” nello spazio della relazione terapeutica, ma anche nella diversa consapevolezza della relazione tra Psiche e Soma, modula il percorso da una modalità regressiva come il sintomo, verso una modalità progressiva come il simbolo. In tal senso lo spazio tra paziente e terapeuta, come il trattino, può essere inteso come un tertium, un luogo simbolico dove poter fare esperienza delle modalità di contatto che “ac-cadono” nel corpo del paziente sintomo, lasciando che “avvengano”, “co-incidano” (syn-piptein), come immagini possibili che emergono in figura e che, attraverso la funzione del simbolo, consentano al paziente di com-prendere, prendere con sé, quanto prima dissociato dalla coscienza.

Il potersi sentire consapevoli nell’ essere psicosomatico, non risponde dunque ad un generico quanto indefinito argomento olistico dell’Esistere, ma diviene una parte costitutiva di un “come” di un “quando” del percorso individuativo.

Pertanto il gruppo si propone di lavorare approfondendo lo studio della “Psicosomatica”, assumendo come propria base di partenza quanto Winnicott diceva a tal proposito, già nel 1964, in occasione della Conferenza tenuta presso la Società per la Ricerca psico – somatica : “… la malattia nel disturbo psicosomatico, non è lo stato clinico espresso in termini di patologia somatica o di funzionamento patologico (colite, asma, eczema cronico), la vera malattia è la persistenza di una scissione, o di dissociazioni multiple, nell’organizzazione dell’Io del paziente … le forze in campo nel paziente sono terribilmente forti… “.

Il gruppo si propone di lavorare attraverso incontri di intervisione su casi clinici, dalla cui condivisione e discussione possano emergere spunti di conoscenza, esperienza, ricerca.

La domanda come gruppo di Gestalt-Analitica si pone nel poter individuare modalità e tecniche di lavoro in psicoterapia sulla base del processo figura/sfondo come sintomo/simbolo, che possano divenire spunti di conoscenza, spunti di approfondimento, spunti di confronto.

Coordinatore e referente Aiga: Natalia Aricò 

Membri : Gabriella Lorenzi, Elisa Mori, Giulia Coccia, Elena Cossu, Francesca Piccolo.

 

La Gestalt-Analitica e la Sessuologia Clinica: verso un modello integrato per la cura delle Disfunzioni Sessuali

L’obiettivo del nostro gruppo di lavoro è quello di rileggere le tematiche sessuologiche all’interno del modello teorico cui tutte facciamo riferimento, la Gestalt Analitica appunto, obiettivo che ha trovato una sua ragione d’essere grazie alle rifles sioni di una parte di noi con una formazione anche in sessuologia clinica e grazie alla collaborazione con l’Associazione Italiana di Sessuologia Clinica di Roma. L’intento comune è quello di trattare casi che presentano manifestazioni sintomatologiche nella sfera della sessualità, integrando l’approcci o proposto dalla gestalt analitica con la sessuologia clinica.
Coordinatore del gruppo: Francesca Fulceri
Membri: Francesca Fulceri, Rosa Spennato, Brunella Speranza, Silvia Rondinelli, Carmen Viccaro, Sara Vitiello.

 

LA SEDIA VUOTA –  From the Hot seat to the Empty chair: Applicazione  della metodologia alla clinica.

Le esperienze cliniche individuali sulla Sedia Vuota hanno consentito al gruppo di lavoro di approfondire il concetto ed ampliare il contesto nel setting individuale. I cambiamenti apportati al setting, con un diverso uso dello spazio e della posizione del terapeuta, aiutano ad evidenziare di più l’aspetto riflessivo e profondo degli accadimenti, della relazione tra le parti e dell’osservazione del corpo in movimento, permettendo, attraverso il dialogo, l’incontro tra le polarità e favorendo il processo di integrazione che può essere inteso come attivazione della funzione trascendente.

Con questo fondamentale strumento di lavoro in Gestalt Analitica si pone l’attenzione al gioco sottile che si attua tra i diversi livelli delle immagini interne, per renderne possibile il confronto e sottolineare i temi nodali nel processo d’individuazione.

Coordinatore del gruppo: Rosa Spennato

Membri: Francesca Fulceri, Elisa Mori, Rosa Spennato, Carmen Viccaro, Laura Mangiagli.

 

Saper Fare Terapia

Il Gruppo di lavoro “Saper Fare Terapia” è nato dal bisogno costante che, come terapeuti, abbiamo di riflettere su noi stessi e sul nostro stare in terapia. Non vogliamo creare manuali o decaloghi ma essere un gruppo di lavoro che propone riflessioni e confronto tra i soci Aiga per alimentare una crescita personale e professionale continua.

Lo spazio, il tempo ed il luogo della terapia insieme ai vissuti del terapeuta e paziente sono il campo in cui si gioca la relazione e sono l’oggetto della nostra ricerca. Partendo dalla clinica proveremo a collegarci agli aspetti della teoria della tecnica legati al nostro modello.

Coordinatore del gruppo: Gabriella Lorenzi
Membri: Stefano Alessandrini, Giovanna Florio, Carmen Marrone, Rosa Spennato, Carmen Viccaro.

Sito AIGA

E’ il gruppo che si occupa dell’aggiornamento e della gestione del sito. Per informazioni scrivere all’indirizzo aigasegr@gmail.com

Responsabile: Elisabetta Bernardi

Membri: Marianna Michela Milia e Sara Giannangeli